Intervista telefonica con Sly dei Chinese Man

0

E’ bello, perché tra qualche mese li vedremo headliner a Europavox, festival di cui siamo partner, e ci immaginiamo che sarà una headlining performance da urlo. Nel frattempo il 3 febbraio è uscito il nuovo album del collettivo francese dei Chinese Man. Noi abbiamo avuto l’occasione (grazie a Ja.La) di intervistare Sly su questo nuovo disco e su cosa è il collettivo. Nonché di quanto sarà figo il nuovo live.

(interview in english via skype, more fun with headphones)

Adorati in ogni parte del mondo per la loro capacità di mescolare dance, hip hop, funk, e suggestioni globali, tra i migliori interpreti della scena breakbeat nonché fautori della dance senza strumenti, iChinese Man sono un collettivo francese che accorpa, sotto lo stesso tetto, djs, producers, musicisti, graphic designers e moviemakers, tutti devoti a diffondere ovunque la filosofia “Zen Spirit”, tra bassi supersonici e vecchi music samples.

Attivi dal 2004, dietro questo multietnico collettivo c’è l’omonima etichetta, Chinese Man Records, con oltre dieci anni di attività. Inizialmente dedita ai vinili, la label ampia poi, in seguito alle numerose richieste,  il proprio bacino dedicando anima e corpo al mondo dei djs e della microgroove music, e nel 2007 inizia a produrre album in formato CDs, adeguandosi alle richieste dei sempre più numerosi seguaci. Fieramente indipendente, Chinese Man Records comincia (e continua) a produrre musica di ottima qualità, apprezzata in tutto il mondo.

Dietro il collettivo Chinese Man, nato anch’esso nel 2004, troviamo High Ku, Sly e Zè Mateo, i tre pilastri a cui si aggiungono di volta in volta vari collaboratori. Instancabili guerrieri del sound, i tre membri realizzano due edizioni di The Groove Sessions, Vol. 1 nel 2007 (che contiene la super hitI’ve Got That Tune, brano scelto dalla Mercedes-Benz per una sua campagna pubblicitaria) e  Vol. 2nel 2009, a cui fa seguito un live DVD. Il 2011 è la volta dell’acclamato Racing With The Sun, e l’anno dopo esce Remix With The Sun. Un lungo quanto glorioso tour da poi la luce al CD/DVD Live A’ La Cigale nel 2013 e nello stesso anno esce The Groove Session Vol. 3

In occasione dei dieci anni di attività (e dei dieci anni di label), i Chinese Man allargano lo spettro delle loro collaborazioni andando ad includere nuove figure che negli anni sono state fonte di ispirazione per High Ku, Sly e Zè Mateo. Nel 2016 esce l’EP “Sho-Bro”, che continua il percorso intrapreso con The Groove Sessions Vol. 3: influenze anni ’90 che si mixano, scompongono ed amalgano con hip-hop, trip hop, funky, vecchi samples, breakbeat, suoni meticci arricchiti da preziose collaborazioni tra cui i featuring con A-Plus, Knobody, Pep Love –  ovvero pesi massimi della West Coast Crews –  oltre al collettivo Hieroglyphics ed i leggendari Souls Of Mischief. Nell’EP sono contenuti anche dei remixes ad opera di djs, musicisti e produttori francesi che negli anni sono stati fonte d’ispirazione.

Il 3 febbraio 2017 è la volta di “Shikantaza”, il nuovo album di studio che riporta il collettivo al suono originario che ha fatto innamorare milioni di fan in tutto il mondo. Le 16 tracce che compongono il disco sono nate tra Marsiglia, Bombay ed il rifugio segreto nelle campagne francesi. Con “Shikantaza” i Chinese Man creano un link tra il loro sound delle origini e le nuove ispirazioni raccolte negli oltre dieci anni di attività.

www.chinesemanrecords.comwww.facebook.com/chineseman 

Share.

About Author

Comments are closed.