“How does it end?” il primo video dei 12BBR

0

12BBR è il nome della giovane band siciliana che lo scorso settembre ha vinto il premio critica alla 28esima edizione di “Rock Targato Italia”. Il loro album d’esordio “12 bars blues revolution”, in uscita nel 2017, è anticipato dal singolo “How does it end?”, una canzone che parla dell’inesorabile scorrere del tempo e il cui video, girato a Palermo con la regia di Andrea Nocifora, gioca ironicamente sulla possibilità di fermare le lancette dell’orologio e rimanere sospesi nel tempo, al suono di un vibrante garage rock colorato da influenze soul.

Video “How does it end?”: https://youtu.be/dmVPy5i4Lf8

“How does it end?” su Soundcloud (free download): https://soundcloud.com/12bbr/12bbr-how-does-it-end

Il progetto 12BBR nasce nel 2013 a Palermo dall’incontro tra il cantante Francesco Paolo Bruno e il chitarrista Antonio Caruso, completandosi l’anno successivo con gli innesti di Mattia Di Maio al basso e Totò Magaddino alla batteria.
Dopo un periodo dedicato alla scrittura, la band inizia subito a esibirsi sui principali palchi siciliani e vive le prime produzioni con l’uscita del demo “40 BILLS”, graffiante mix di sonorità blues sotto effetto di allucinogeni che richiamano la scena alternative-rock di band come Tame impala e The Black Keys e che riesce subito a trovare spazio nelle radio indipendenti italiane, francesi e algerine.
Spinti da un ottimo responso di critica e dall’attività concertistica, i 12BBR sono, tra le altre cose, ospiti live negli studi Rai per la trasmissione RadioMed, vincitori del Concorso Italiano “Wanted primo Maggio” della Toast Record all’Hiroshima Mon Amour di Torino, protagonisti sul palco del Pas de trai festival, band d’apertura per il fenomeno blues mondiale Jack Broadbent, finalisti per le selezioni “Arezzo Wave” e vincitori a Milano del premio critica nella 28esima edizione di “Rock targato Italia”.
Da Maggio 2016 la band è impegnata in studio per la realizzazione del suo primo EP “12 Bars Blues Revolution” che vedrà incise cinque tracce inedite.

Dicono di loro:
Un amore che si declina in un rock tagliente in cui, fra momenti che richiamano la polvere delle strade della Louisiana, altri che portano all’immaginario urbano di Los Angeles e altri ancora venati di psichedelia, il quartetto siciliano rimiscela gli insegnamenti di oltre tre quarti di secolo di figli, nipoti e pronipoti del blues, partendo dai vecchi Muddy Waters o John Leee Hooker per arrivare, dopo aver accarezzato i Doors, Hendrix e gli Stones, ad artisti contemporanei come Jack White o gli agli Artic Monkeys“. [Roberto Bonfanti per Rock Targato Italia]

Info:
12BBR su Facebook: https://www.facebook.com/12bbr/
12BBR su Reverbnation: https://www.reverbnation.com/12barsbluesrevolution

Share.

About Author

Comments are closed.