Old Fashioned Lover Boy in concerto a Milano

0

VENERDÌ 13 GENNAIO @ AUDITORIUM DI RADIO POPOLARE (Ore 21.00) CONCERTO DAL VIVO ED IN DIRETTA RADIOFONICA PER OLD FASHIONED LOVER BOY
Il cantautore, ex-ferroviere, presenta il suo nuovo raffinatissimo album “OUR LIFE WILL BE MADE OF SIMPLE THINGS”
Live elettrico completo in diretta radio su RADIO POPOLARE
in diretta dalle 21.00 – ingresso gratuito – presso Auditorium Demetrio Stratos (Radio Popolare) – Via Ollearo 5 – Milano
Per accedere al concerto basta presentarsi dalle 20.30 presso l’Auditorium di Radio Popolare fino ad esaurimento posti

Uscito in collaborazione tra Ghost Records e Sangue Disken l’11 Novembre 2016 il nuovo sorprendente album del cantautore italiano che con il brano “Oh My Love” ha conquistato oltre 150mila plays su Spotify e che si appresta ad conquistare il pubblico amante del pop-folk moderno che trova i suoi più grandi interpreti in Bon Iver e James Vincent McMorrow.
Guarda e condividi il video di BOWLING GREEN DA QUI: https://www.youtube.com/watch?v=P5C3vONOtv8

 Our Life Will be Made Of Simple Things è il mio racconto personale dedicato alla bellezza delle cose semplici. Rappresenta la fine dell’ostinata ricerca della felicità attraverso la fuga e la realizzazione di se stessi mettendo radici e godendo dei propri piccoli successi personali. L’amore di una donna, l’affetto della famiglia, gli amici di una vita, il viaggio per poi tornare a casa propria, la malinconia meravigliosa della vita.” OFLB, 2016
Our Life Will Be Made Of Simple Things è il secondo disco di Old Fashioned Lover Boy, pseudonimo dietro al quale si cela Alessandro Panzeri, napoletano appassionato di folk americano, ex ferroviere, in pianta stabile a Milano per lavoro da oltre 3 anni (non più come ferroviere!). Il disco è stato preceduto dal singolo Oh My Love (uscito per Sangue Disken nell’aprile del 2016), che ha ottenuto oltre 130mila ascolti su Spotify, tra UK e USA soprattutto, grazie all’inserimento nella playlist Fresh Finds di Spotify.

Il singolo è stato accompagnato da un video d’animazione realizzato da Studio Ianus.

Il secondo album di OFLB arriva dopo un anno e mezzo e 100 concerti in giro per l’Italia realizzati per promuovere The Iceberg Theory (Sangue Disken/Sherpa, 2014).  Our Life Will Be Made Of Simple Things nasce in modo più istintivo ma allo stesso tempo più ragionato, grazie alla collaborazione con Marco Giudici (The Assyrians, Any Other, The Remington), che ha arrangiato, registrato e prodotto tutte le 9 canzoni che lo compongono, alcune nate nel corso delle registrazioni. Con Marco Giudici, Alessandro ha costruito Our Life Will be Made Of Simple Things tra il novembre 2015 e l’aprile 2016, tassello per tassello, arrangiamento per arrangiamento, suono per suono, tra registrazioni casalinghe, field recordings, session tra Macao, Via Lombroso ( la mitica sala prove punto di riferimento di gran parte delle band milanesi) e il Noise Factory (dove è stato poi effettuato il missaggio). Il mastering è stato affidato a Andrea Suriani (I Cani, Calcutta, etc.) presso Alpha Dept. Studio di Bologna.

L’obiettivo del disco è stato quello di preservare la componente folk e melodica dello stile OFLB, valorizzandone e arricchendone le sfumature emozionali con sonorità meno canoniche che in passato: Marco e Alessandro hanno usato lo studio, nel loro piccolo, ispirandosi alle intuizioni produttive di George Martin (il mitico produttore dei Beatles, il quinto Beatle) e del primo disco di Bon Iver  (For Emma, Forever Ago): campionamenti ed elettronica, soul e pop contemporaneo, lo-fi e rumori d’ambiente fanno si che l’ascolto di Our Life Will Be Made Of Simple Things risulti costantemente una scoperta di atmosfere ed emozioni.

Our Life Will Be Made Of Simple Things esce in collaborazione con Ghost Records. L’artwork del disco è realizzato da Studio Ianus e  prosegue il concept per l’artwork e il video del singolo apripista Oh My Love.

 

BIO

Old Fashioned Lover Boy è Alessandro Panzeri, napoletano ex ferroviere, trapiantato a Milano in cerca di fortune lavorative (trovate) e appassionato di folk statunitense.

“Ho iniziato a suonare relativamente tardi, dopo il liceo ho preso la chitarra in mano e durante l’Università iniziato a fare i primi live. Prima ero solo un grande appassionato cresciuto a pane, Beatles e britpop (Stone Roses e Oasis soprattutto), ma folgorato dall’arrivo di Kid A dei Radiohead. Poi è arrivata un sacco di musica americana. L’emo fine anni 90 di Elliot, Mineral, Further Seems Forever, The Appleseed Cast e Get up kids mischiato al post-rock anglosassone dei Mogwai hanno poi portato al primo disco degli Abulico, la mia prima band. Il trasferimento a Milano per ragioni lavorative e l’ascolto massiccio di Easy Tiger di Ryan Adams e Our Endless Numbered Days di Iron & Wine ha dato poi vita al progetto Old Fashioned Lover Boy.” OFLB.

Con gli Abulico, quartetto di rock in italiano di ispirazione inglese e cuore americano, Alessandro pubblica due dischi, il primo in inglese nel 2009 e il secondo in italiano nel 2012 (li trovate su Music e Spotify). Nel frattempo apre la BulbArt Works, etichetta indipendente e agenzia eventi organizzando circa 300 concerti a Napoli e collaborando allo sviluppo della scena musicale indipendente locale. Nel 2013 si allontana da Napoli e arriva a Milano dove si cerca un lavoro e nel frattempo si sottopone ad un ascolto massiccio di Easy Tiger di Ryan Adams e Our Endless numbered days di Iron & Wine. Nasce Old Fashioned Lover Boy (nessun riferimento alla canzone dei Queen) di cui Sangue Disken si innamora fin dal primo momento in cui lo ascolta dal vivo da Gattò|Musica & Cucina, dove lo invita a suonare solo grazie a una manciata di provini caricati su soundcloud: atmosfere intimiste e minimali, tra il lo-fi e il pop, con una voce cristallina, melodie sempre accattivanti, un cantato in inglese credibile e belle canzoni. Il debutto è The Iceberg Theory, uscito per Sangue Disken – con l’aiuto di Sherpa RecordsPerpetua Edizioni e Turbosafary – nel marzo 2015: 7 canzoni lo-fi in cd (8 in digitale), 100 copie serigrafate a mano, finite nel giro di poco tempo (e ristampate successivamente in digitale) e una manciata di concerti in giro per la penisola in solitaria (chitarra e voce), duo (chitarra/voce e tastiere) e quartetto (chitarra/voce, chitarra/tastiere, basso/elettronica, batteria).

Old Fashioned Lover Boy è folk pop anglofono dalle melodie coinvolgenti ed emozionanti, scrittura cristallina e armonie che toccano il cuore. Canzoni che nascono voce e chitarra e che hanno la loro resa migliore nella dimensione elettroacustica con giusto un pizzico di riverbero ad arricchirne le dinamiche emozionali.

Ad Aprile 2016 esce il singolo Oh My Love, prodotto, arrangiato e registrato da Marco Giudici (Any Other e Assyrians). La masterizzazione è stata affidata  ad Andrea Suriani  (già alle prese con Is Tropical, I Cani, Calcutta e Colapesce, giusto per citarne alcuni). Oh My Love, pur mantenendo molti punti di affinità stilistica e compositiva con l’album d’esordio, ci mostra una maggiore maturità sonora e di ispirazione, che ben anticipano le perle che andremo ad ascoltare nel secondo album Our Life Will be Made Of Simple Things. Oh My Love Il brano è finito sulla playlist di Spotify Fresh Finds, raggiungendo in poco tempo più di 130.000 riproduzioni, soprattutto in Inghilterra e negli Stati Uniti.

 

Link video Oh My Love realizzato da Studio Ianus: 

Youtube: https://youtu.be/jumZLbQRWBo

Facebook: https://www.facebook.com/sanguedisken/videos/1204505912924085/

iTunes https://itunes.apple.com/it/album/oh-my-love-single/id1098745184 Spotify https://open.spotify.com/album/38KL0SxlQefDGxZew40QLP

 

Ecco qualche link per approfondire Old Fashioned Lover Boy

Pagina Tumblr: http://oflboldfashionedloverboy.tumblr.com

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/OldFashionedLoverBoy/?fref=ts

 

The Iceberg Theory (debut di OFLB) si può trovare sul bandcamp di Sangue Disken :

http://sanguedisken.bandcamp.com/album/the-iceberg-theory

Share.

About Author

Comments are closed.