Victor Kwality presenta il video del primo singolo estratto da Koan: Virgo

0

Victor Kwality presenta il video del primo singolo estratto da Koan: Virgo, diretto da Ivan Cazzola e girato all’interno del suo studio di Torino.

Il brano racconta la continua tensione tra ricerca e scoperta, fra coerenza e cambiamento con un ritmo incalzate e un cantato coinvolgente.

All over you
systems you have made
all over you
were on purpose made?
all over you
systems you have played
all over you?
no
all on the Virgo”.

Nel video sono presenti giochi di cromia, nei quali i due colori primari ciano e magenta sono in contrasto e sovrapposti per ricalcare la stessa tensione del brano. Il montaggio incalzante ha come risultato uno stato ansiogeno che si rispecchia perfettamente nel senso del testo e delle musiche sincopate.
Il ricordo, la memoria e un passato pieno di contrasti vengono rappresentati da immagini flash, che compaiono nella mente all’improvviso.

Victor Kwality – Virgo

Ivan Cazzola è regista e fotografo, ha già collaborato con diversi artisti italiani, tra i quali LNRIPLEY, Niagara e lo stesso Victor. Espone e vende le sue opere fotografiche nel mondo e collabora con brand internazionali per le loro campagne.

http://www.ivancazzola.co.uk/

Il nuovo disco solista di Victor Kwality è un vero viaggio di 12 tappe!

Victor Kwality, cantante, mc e perfomer protagonista della scena underground italiana, presenta il suo primo progetto solista. Voce della band drum’n’bass LNRipley, dopo aver calcato i palchi dei più importanti festival italiani e internazionali ed aver preso parte al progetto di Salmo con un prezioso featuring nel suo ultimo singolo “Il Messia”, Victor Kwality si presenta con un progetto solista che fotografa la sua anima di poeta e viaggiatore.
“Koan”, questo il titolo che Victor ha voluto dare al suo primo lavoro, è un viaggio interiore, un percorso attraverso una vita nomade per scelta e ricca di eclettiche influenze culturali e musicali. “Koane” è una parola in Ronga Changana, il dialetto del Mozambico, terra di origine di Victor: in quei luoghi dove le cose e le azioni assumono ruoli e significati profondi, è l’oggetto che si usa per raccogliere l’acqua e, nello stesso tempo, indica il gesto di unire le mani vicino al viso per bere.

“Koane” è il segno dell’accoglienza, della ricezione e dell’ascolto. “Kōan” invece è uno strumento della filosofia buddhista e zen per la meditazione attraverso un paradosso apparentemente insolubile, una spinta verso una comprensione intuitiva della realtà.
KOAN è una continua ricerca, fatta di scoperte, sorprese, partenze, arrivi e ripartenze.
Questa è sempre stata la mia vita: ho vissuto in Africa, in Francia e poi in Italia, fin da piccolo grazie a mia madre, e poi crescendo per lavoro e per curiosità, ho sempre viaggiato molto. Il non sentirsi mai definitivamente a casa è una cosa che è diventata mia.

12 tracce che raccontano un mondo e una geografia con un percorso che ne è racconto con le immagini, i suoni, i colori e i profumi che hanno contribuito a far crescere Victor come uomo e come artista.

Un disco scritto e suonato in giro per il mondo, dal Portogallo all’Indonesia, dalle colline toscane alla Scozia; scritto a casa dei molti amici con i quali Victor condivide da anni percorsi di vita artistica e non solo.

Comincia il viaggio…

Share.

About Author

Comments are closed.