Ypsigrock Festival 2016 – Recap

0

A poco più di due settimane dalla sua XX edizione, Ypsigrock ormai ha raggiunto la sua notorietà come boutique festival riuscendo a ritagliarsi un posto tra gli eventi più importanti che si svolgono in Italia e in tutta Europa. Il merito di questo successo è da attribuire a un’originale formula, che unisce una ricercata miscela di generi musicali con la bellezza di un territorio straordinario, che nel corso di questi anni è riuscita ad accendere i riflettori su Castelbuono, paesino di poco meno 9000 anime immerso nel Parco delle Madonie, come una delle capitali mondiali della musica indie alternative rock.

 

“Ypsigrock – spiegano Gianfranco Raimondo e Vincenzo Barreca, fondatori e direttori artistici del festival – deve necessariamente avere nei luoghi in cui rivive i suoi fattori di distinzione e la sua forza consiste nel racchiudere tutti i lati più affascinanti di un Festival in un unico e irresistibile contesto. Se da un lato, infatti, cerchiamo di avere sui nostri palchi show esclusivi, dall’altro puntiamo a valorizzare la bellezza estetica degli ambienti del Festival che ci consentono di offrire al nostro pubblico quella dimensione ideale e familiare, accentuata da Castelbuono e i suoi abitanti, in cui godere ottima musica abbinata ad una vacanza in uno dei contesti più accoglienti d’Italia”.

 

Per il “Festival dell’estate Italiana” la novità di quest’anno è il quarto palco, Il Mr. Y Stage che si aggiunge all’Ypsi Once Stage, lo storico palco di piazza Castello, all’Ypsi & Love Stage, presso il Chiostro di San Francesco e al Cuzzocrea Stage, inaugurato lo scorso anno all’interno dell’Ypsicamping, nell’area attrezzata di San Focà. Il Mr. Y Stage sarà collocato nell’ex Chiesa del Crocifisso, lungo il corso principale del paese, all’interno del neonato Centro Sudrealizzato grazie al contributo della Fondazione con il Sud, che ha individuato nel sistema territoriale di Castelbuono un’area di sperimentazione per un intervento integrato di sviluppo locale.

 

 

La line up di quest’anno è impreziosita da una cascata di esibizioni esclusive nazionali e, come di consueto, è stata costruita attorno alla regola dell’Ypsi Once,marchio di fabbrica ed elemento distintivo del Festival, che porta gli artisti sui palchi di Ypsigrock solo una volta nella vita sotto lo stesso moniker.

Gli headliner del Festival saranno i Crystal Castles, e The Vaccines, nelle loro uniche esibizioni in Italia, insieme ai Daughter. Mentre sugli stage di Ypsigrock saliranno come co-headliner i Mudhoney, e in esclusiva italiana i Kiasmos e le Savages. Ma le chicche non finiscono qui: la line up della XX edizione è infatti ricca di esclusive che, delineano un cast di assoluto prestigio, con Minor Victories, per la loro prima e unica data italiana, Giant Sand,  nella loro ultima esibizione in Italia, gli attesissimi LUH, Georgia, Willis Earl Beal, Loyle Carner, Federico Albanese, Oscar, The Vryll Society, Niagara, Birthh, Capibara, L I M e Daniele Sciolla, ai quali si aggiungono Yombe, il Cielo di Bagdad e Torakiki che hanno vinto il concorso “Avanti il prossimo…2016”, attraverso il quale l’associazione Glenn Gould seleziona i migliori talenti italiani emergenti.

Lineup per day e suddivisione palchi – Ypsigrock 2016

Il Festival sarà inaugurato giovedì 4 agosto dall’apertura dell’Ypsicamping, con il Welcome Party curato dal PartyZan (Fabio Nirta e Robert Eno) sul Cuzzocrea Stage e dal calendario degli eventi collaterali; i concerti si svolgeranno da venerdì 5 a domenica 7 agosto.

 

GIOVEDì 4 AGOSTO

CUZZOCREA STAGE (Ypsicamping)
WELCOME PARTY by PartyZan + guests

 

VENERDI’ 5 AGOSTO

YPSI & LOVE STAGE (Chiostro di San Francesco)

IL CIELO DI BAGDAD /  GEORGIA (per la prima volta in Italia e in data unica)
MR. Y STAGE (Ex Chiesa del Crocifisso)

BIRTHH

YPSI ONCE STAGE (Piazza Castello)

OSCAR (per la prima volta in Italia e in data unica) / THE VRYLL SOCIETY (per la prima volta in Italia e in data unica) / MUDHONEY / THE VACCINES (data unica in Italia)

CUZZOCREA STAGE (Ypsicamping)

TORAKIKI

 

SABATO 6 AGOSTO

YPSI & LOVE STAGE (Chiostro di San Francesco)

YOMBE / LOYLE CARNER (per la prima volta in Italia e in data unica)
MR. Y STAGE (Ex Chiesa del Crocifisso)

FEDERICO ALBANESE

YPSI ONCE STAGE (Piazza Castello)

NIAGARA/ LUH (per la prima volta in Italia e in data unica)/ KIASMOS (data unica in Italia) /CRYSTAL CASTLES (data unica in Italia)

CUZZOCREA STAGE  (Ypsicamping)

CAPIBARA

 

DOMENICA 7 AGOSTO

YPSI & LOVE STAGE (Chiostro di San Francesco )

GIANT SAND

  1. Y STAGE (Ex Chiesa del Crocifisso)

L I M
YPSI ONCE STAGE (Piazza Castello)

WILLIS EARL BEAL / MINOR VICTORIES (per la prima volta in Italia e in data unica) / SAVAGES (data unica in Italia) DAUGHTER

CUZZOCREA STAGE (Ypsicamping)

DANIELE SCIOLLA

 

Di seguito gli orari d’apertura dei cancelli degli stage:

Ypsi & Love Stage ore 17:10

Mr. Y Stage ore 19:10

Ypsi Once Stage ore 19:45

La timetable completa sarà disponibile nei prossimi giorni sul sito ufficiale e i canali social del Festival.

Biglietti e abbonamenti
Abbonamento: 73€, disponibile su www.ypsigrock.com
Ingresso 5 Agosto: 38€, disponibile su www.ypsigrock.com
Ingresso 6 Agosto: 38€, disponibile su www.ypsigrock.com
Ingresso 7Agosto: 38€, disponibile su www.ypsigrock.com
Ypsicamping pass :37€, disponibile su www.ypsigrock.com

Gli abbonamenti ed i day ticket possono essere acquistati in prevendita solo ed esclusivamente sul sito di Ypsigrock Festival oppure, previo esaurimento, al Box Office posto in via Sant’Anna, a Castelbuono, durante i giorni del Festival dalle 9 alle 13 e delle 16 alle 22. Il prezzo dell’abbonamento al festival prevede unicamente l’ingresso ai concerti e non comprende il camping.

 

Eventi Collaterali

Anche quest’anno Ypsigrock rinnova la partnership con il Museo Civico di Castelbuono nel segno di una collaborazione pensata per connettere l’attività dell’istituzione con lo spirito di sperimentazione contemporanea audio-visuale che anima il Festival. Giovedì 4 agosto sarà inaugurata la mostra Travelling circular labyrinths, mostra personale di Salvatore Arancio, a cura di Luca Cerizza, che mira a promuovere i linguaggi del contemporaneo e l’intreccio di questi con il territorio. L’ingresso a questo vernissage è gratuito. Durante i giorni delle esibizioni all’Ypsi Once Stage (dal 5 al 7 agosto) saranno proiettate sulla facciata del Castello alcune opere di Salvatore Arancio che trasformeranno la piazza e l’architettura del Castello in una gigantesca tela visiva che renderà l’atmosfera ancora più sorprendente. Venerdì 5 agosto, nell’atrio del Castello dei Ventimiglia si svolgerà un extra show con il concerto di Flavio Giurato. Il prezzo del biglietto, riservato solo ai possessori dell’abbonamento e del day ticket, è fissato a 2€. Dal 5 al 7 agosto, infine, per tutti i possessori dell’abbonamento e dei day ticket l’ingresso al Museo Civico sarà possibile al prezzo ridotto ad 1 €.

Il giorno 5 agosto alle ore 18 presso il Mr. Y stage sarà inaugurata la mostra TINALS – This Is Not A Love Song, che prende vita dall’omonimo progetto curato dal marchio New Monkey, in collaborazione con
To Lose La Track
con la direzione artistica di Andrea Provinciali e il coordinamento della comunicazione di Brizio per conto di Sporco Impossibile. TINALS è un progetto creativo che unisce musica e fumetto/illustrazione/grafica e cerca, a seconda delle interpretazioni, di cogliere la verità più intima ed elusiva di una canzone d’amore  oppure di stravolgerla irrimediabilmente.  TINALS riporta a nuova vita le audiocassette le VHS dandole nuova linfa attraverso una loro realizzazione in carta contenuta nella consueta custodia in plastica, dove l’esplosione di colori e segni conduce nell’interpretazione in immagini e testo di una canzone di una band o di una colonna sonora di un film. La realizzazione delle oltre 100 canzoni della raccolta è stata curata da alcuni tra i più importanti illustratori, grafici e disegnatori italiani, tra i quali spiccano nell’elenco la presenza di Tuono Pettinato, Paolo Bacilieri, MP5, Alessandro Baronciani, Aka B, Andrea Bruno, Niccolò Pellizzon, Stefano Simeone, Marino Neri, Francesco Cattani, Bianca Bagnarelli, Roberto La Forgia, Virginia Mori, Luca Genovese, Alberto Ponticelli, Toni Bruno. Con TINALS, le musicassette e le videocassette tornano quindi ad essere essenziali, funzionali e artisticamente vive: un modo per far tornare in vita un supporto ormai diventato oggetto di culto per gli amanti del vintage. Ad oggi sono state illustrate canzoni di: Elvis Presley, Nirvana, Cure, Slint, Beatles, Arcade Fire, Nick Drake, Britney Spears, Bob Dylan, Joy Division, Ramones, Smashing Pumpkins, Velvet Underground, Pearl Jam fino a Syd Barrett, Sonic Youth, Jesus And Mary Chain, Bon Iver, Beach Boys e molti altri, alcune delle quali potranno essere ammirate nell’esposizione creata in occasione di Ypsigrock Festival 2016. Infine, dalla collaborazione tra il festival e TINALS è stata creata l’illustrazione della canzone Youth, uno dei brani più famosi dei Daughter che caleranno il sipario di questa edizione del Festival. A disegnare l’audiocassetta è stata Paola Lollo.

Share.

About Author

Comments are closed.