13/17.7.2016 – SaxArts Festival 2016 diciottesima edizione

0

SaxArts Festival 2016 – diciottesima edizione
Faenza, Russi, Tredozio – 13/17 luglio 2016
www.faenzasaxfestival.com

Il SaxArts Festival presenta la sua diciottesima edizione e porta sui palchi di Faenza, Russi e Tredozio musicisti di grande qualità. Le attività della prossima edizione si svolgeranno dal 13 al 17 luglio e proporranno al pubblico diverse novità importanti tra cui l’ingresso, per la prima volta, del festival nel prezioso scrigno rappresentato dalle sale della Pinacoteca Comunale di Faenza dove sarà ospitato il concerto del SaxArt Project, una rilettura di pagine classiche e jazz conBranford Marsalis, Marco Albonetti e un ensemble di talentuosi sassofonisti provenienti da tutto il mondo. Branford Marsalis terrà inoltre una masterclass rivolta sia ai sassofonisti classici che jazz: un evento unico che il SaxArts Festival propone a Faenza, presso il Ridotto del Teatro Masini, nel corso della giornata di sabato 16 luglio.

Le scelte artistiche compiute dal direttore artistico Marco Albonetti come di consueto tengono conto, tra gli altri fattori, del legame umano con i musicisti invitati e questo avviene, usando le sue parole, per «dare a questi giorni un’energia che diventa linfa vitale per tutti.»

Mercoledì 13 luglio, Massimo Valentini apre a Russi, presso il Giardino della Rocca, il cartellone dei concerti delSaxArts Festival con la presentazione del suo recente lavoro, Jumble, pubblicato dalla Abeat Records. Il progetto di Massimo Valentini rivela sin dal suo titolo le intenzioni del sassofonista: mescolare stili ed epoche diverse, utilizzare suoni di varia provenienza, sia per riferimento geografico che culturale, per rappresentare la realtà di oggi.

Si prosegue giovedì 14 luglio, al Mens Sana di Faenza, con The Blowing Guitar Duet, il duo formato da Martina Effy, alla voce e alla chitarra, e Filippo Corbolini, al sax baritono: un combinazione sonora sofisticata ed elegante capace di riprendere brani celebri scelti in maniera ampia e variegata dai repertori di Paolo Conte, Michael Jackson, Ray Charles, Daft Punk e molti altri autori ancora, il tutto impreziosito anche dalle proprie composizioni.

Gli “anni ruggenti” del jazz sono la colonna sonora di venerdì 15 luglio al Palazzo Fantini di Tredozio. La Tiger Dixie Band conduce il pubblico in un viaggio attraverso le atmosfere di New Orleans e del Chicago Style, i ritmi del Charleston e del Ragtime. La formazione unisce il rispetto filologico dei timbri e dello spirito, anche grazie all’utilizzo di alcuni strumenti originali dell’epoca con una visione che tiene conto delle moderne esperienze musicali dei singoli membri ed evita di ricadere in una stucchevole operazione imitativa.

L’intera giornata di sabato 16 luglio ha come protagonista uno dei più importanti sassofonisti della scena attuale, vale a direBranford Marsalis un musicista capace di spaziare con grande disinvoltura attraverso i linguaggi musicali e di superare le barriere tra i generi, dalla classica al pop e, naturalmente, al jazz. La masterclass di Branford Marsalis è un evento unicoche il SaxArts Festival propone quest’anno. Una masterclass rivolta tanto gli standard del jazz statunitense quanto il repertorio classico del novecento per mettere in luce le diverse sfaccettature del suo modo di suonare il sassofono e di interpretare la musica. Marsalis, nella serata di sabato 16 luglio, salirà sul palco allestito nella Pinacoteca Comunale di Faenza come ospite d’onore nel concerto Equilibri da Turbare insieme a Marco Albonetti e ai talentuosi sassofonisti del SaxArt Project.

La serata si completa con la Jam Session del SaxArts Festival che si svolgerà presso lo Zingarò Jazz Club:Swimming with the sharks è il titolo dato all’incontro aperto agli allievi della masterclass e, naturalmente, a tutti i musicisti che vorranno unirsi per cimentarsi negli standard della tradizione americana, in uno dei club più rilevanti della scena jazzistica nazionale.

Per la serata conclusiva si torna a Tredozio dove, domenica 17 luglio, la splendida cornice di Palazzo Fantini ospita l’Ensemble Jazz del Conservatorio Bonporti di Trento impegnato nel concerto “Dalle Alpi al Jazz“, progetto nato per l’Expo 2015 di Milano e che ha riscosso ampi consensi. Il progetto è stato scelto con l’intenzione di valorizzare il ricco e variegato repertorio della canzone popolare trentina e sudtirolese, repertorio rivisitato in chiave jazzistica sotto la supervisione di Roberto Spadoni e Roberto Cipelli, rispettivamente Docente di Composizione Jazz e Docente di Pianoforte Jazz nel Conservatorio Bonporti di Trento.

Il SaxArts Festival viene organizzato con la preziosa partnership della Fondazione della Banca del Monte e Cassa di Risparmio di Faenza, con il contributo del Comune di Faenza, Comune di Tredozio e del Comune di Russi e con il Patrocinio della Provincia di Ravenna e della Regione Emilia Romagna. Altrettanto importanti sono il sostegno degli sponsor privati – Romagna Giochi, Confcooperative, Salesiani 2.0, Banca di Romagna Gruppo Cassa di Risparmio di Cesena – che continuano a sostenere e a credere nella qualità del lavoro svolto dal festival e il supporto materiale ed umano delle famiglie ospitanti che accolgono i ragazzi convenuti a Faenza per il festival.

Tutti i concerti sono ad ingresso libero con esclusione del concerto di sabato 16 luglio (Equilibri da Turbare conBranford Marsalis, Marco Albonetti e il SaxArt Project) per il quale è previsto un biglietto di 10 euro. La masterclass con Branford Marsalis ha invece il costo di 25 euro (prezzo comprensivo anche del biglietto per il concerto serale).

SaxArts Festival
Segreteria del Festival
Faenza. Via Riccione, 18
telefono: 0546-32943
e-mail: info@faenzasaxfestival.com

Share.

About Author

Comments are closed.