ANTONELLO VENDITTI, sab 5/12 Mandela Forum Firenze – Tortuga Tour 2015

0

Il Tortuga di Antonello Venditti
Concerto al Mandela Forum di Firenze, mentre esce nei
negozi il live del mega-concerto all’Olimpico

ANTONELLO VENDITTI
Sabato 5 dicembre 2015 – ore 21
Mandela Forum – piazza Berlinguer – Firenze – ingresso dalle ore 19
Biglietti numerati: 1° settore 60 euro;  2° settore 50 euro; 3° settore 40 euro; 4° settore 30 euro
Riduzione di 6 euro per i possessori della carta SuperFlash Banca CR Firenze;
Prevendite Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it (tel. 055 210804); TicketOne www.ticketone.it (tel. 892 101);
Info tel. 055.667566 – www.bitconcerti.itwww.fepgroup.it

Tortuga, come il bar di fronte al liceo Giulio Cesare della Capitale, uno dei luoghi simbolo per i giovani romani da svariate generazioni.

“Tortuga“ è il titolo scelto da Antonello Venditti per l’ultimo album, che il cantautore presenta in concerto sabato 5 dicembre al Mandela Forum di Firenze (ore 21 – biglietti da 30 a 60 euro, prevendite www.boxofficetoscana.it tel. 055 210804, TicketOne www.ticketone.it tel. 892 101, info tel. 055.667566 – www.bitconcerti.itwww.fepgroup.it) insieme ai suoi più amati successi.

Due ore abbondanti di live, affiancato dallo storico gruppo Stradaperta, e una scaletta ampiamente rodata nel mega-show dello scorso settembre allo Stadio Olimpico di Roma: una grande festa in cui, davanti al suo pubblico, Antonello Venditti ha ripercorso la sua carriera, intrecciando sapientemente passato e presente. Proprio in questi giorni esce il cofanetto live “Tortuga. Un giorno in paradiso – Stadio Olimpico 2015”, (2 cd + dvd) che immortala l’evento.

Antonello Venditti ha dedicato la prima trappa del “Tortuga Tour” a Valeria Solesin, la ventottenne italiana uccisa nell’attacco terroristico al Bataclan. “Il dramma di Parigi è nella mente di tutti – ha dichiarato l’artista all’AdnKronos – siamo ancora sotto choc… Bisogna avere coraggio. Quello che è accaduto mi raddoppia la spinta, la voglia di dare divertimento, non per esorcizzare il dramma ma perché questa è la mia responsabilità e ora voglio dare di più”.

Diciannovesimo album di studio, “Tortuga”, non è un disco qualsiasi. Venditti ha dato fuoco alle polveri della sua creatività, dei suoi sentimenti. C’è più verità in queste canzoni che in molte di quelle che vi può capitare di ascoltare ogni giorno nel nostro Paese.

Già dal primo ascolto si ha la sensazione di sentire qualcosa di diverso. No, non è “avanguardia”, non ci sono sorprese se non quella di un’assoluta, totale, definitiva qualità musicale. Questo è il mainstream pop più preciso, definito, completo della musica italiana di oggi. Ed è fantastico che a mettere i suoni e i toni giusti sia Antonello Venditti, classe 1949, e non un giovane dell’era digitale, un cantautore che ha scritto alcune delle più belle pagine della canzone d’autore italiana e che ancora oggi è in grado di mettere a segno brani di straordinaria forza.

Provate a prestare attenzione ai testi “In amore vince solo chi aspetta/L’ho imparato sulla mia pelle/E mentre ammetto alzo le spalle/Rassegnato come il sole/Dopo l’ennesimo temporale”, canta in “L’ultimo giorno rubato”, ed è difficile non immaginare che si tratti di vita vissuta in prima persona.

Come in “I ragazzi del Tortuga”, dove Venditti torna a cantare le strade della sua città, Roma, prima di confessare il desiderio di lasciarsi alle spalle il passato, non per sfuggirgli ma per riconnettersi con la sua storia. Venditti canta quello che sente, quello che prova, quello che ha vissuto e quello che vede. E lo fa come non lo faceva da tempo, senza fingere, senza furbizie.

Non c’è modo di sfuggire alla malia di Venditti, l’amore viene celebrato con sincerità e passione, con quel tanto di ovvietà per la quale ognuno può riconoscersi nelle canzoni dell’album, e con quella necessaria poesia che rende ogni canzone di Antonello un perfetto insieme di sentimenti e melodia. “Tortuga” è magnificamente ancorato al suono di Antonello, le canzoni sono scolpite nella roccia dello stile del cantautore romano.

E al tempo stesso, pur nella familiarità di un suono e di uno stile perfettamente riconoscibile, c’è un Venditti nuovo, fresco, sorprendente. In grado di fare una cosa che pochi altri oggi sanno o possono fare: realizzare un disco che non conosce un momento di noia, che non prevede pause nell’ascolto, che mantiene con incredibile costanza un altissimo livello d’emozione e di forza espressiva.

“Tortuga” è un album da ascoltare con attenzione, senza dubbio una delle più belle collezioni di canzoni firmate da Antonello Venditti.

Il “Tortuga Tour” è prodotto e organizzato da F&P Group e Roma Capoccia Management.

 

Antonello Venditti Online
www.antonellovenditti.it
www.facebook.com/AntonelloVendittiUfficiale

Info concerto Antonello Venditti a Firenze
Tel. 055.667566 – www.bitconcerti.itwww.fepgroup.it

Biglietti (esclusi diritti di prevendita)
1° settore Trib. est, Balconata, Grad.Inferiore e Superiore 60 euro
2° settore Grad.Inferiore e Superiore, Sopraelevata, Balconata 50 euro
3° settore Grad.Inferiore e Superiore, Sopraelevata 40 euro
4° settore Tribuna Sud, Grad.Inferiore e Superiore 30 euro

Sconti e riduzioni
Riduzione di 6 euro per i titolari di carta SuperFlash della Banca CR Firenze.
I bambini sotto i 5 anni di età entrano gratuitamente accompagnati da un adulto, in numero di un bambino/a per ogni adulto, ma non hanno diritto ad occupare un posto a sedere.

Prevendite
Box Office www.boxol.it (tel. 055 210804)
Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it (tel. 055 210804)
Ticket One www.ticketone.it (tel. 892 101)

Share.

About Author

Comments are closed.